ABOUT

Una volta esistevano le radio libere, prima ancora i grandi manifesti. Oggi basta connettersi ad internet. Puoi avere tutto. Puoi dire tutto. Puoi parlare di tutto e saperne su tutto. Allora perché JUMP ON! e che cosa è?
JUMP ON! è la piccola esigenza di dire la nostra sulle cose. Di parlare di ciò che ci piace, ci fa pensare, ci incuriosisce, ci porta a crescere. Una manciata di amiche, tutti gli interessi e le passioni che i ragazzi a 22 anni possono avere. Tutte le domande che si pongono. Tutto ciò che li spinge ad approfondire e ad appassionarsi ancora un po’. JUMP ON! è, nelle modalità più svariate e limitanti che internet ci da, l’aereoplanino di carta che ci catapulta sul mondo dandoci la possibilità di far vedere le cose dal nostro punto di vista. Ogni volta nuovo, ogni volta nostro. Viaggi, cinema, arte, persone, storie, mondo. JUMP ON! è la mediazione tra noi e quello che c’è fuori. Tra quello che è e il modo in cui appare a noi. O in cui noi vogliamo restituirlo a voi. è la possibilità di esprimersi, la necessità di appartenere a qualcosa. La voglia di far sentire la propria voce. JUMP ON! esiste perché è bello e parla di cose belle, piene di colori, piene di voglia di vivere. Eppure nasce in un periodo storico in cui molti non vedono la luce alla fine del tunnel, altri si barricano in casa continuando comunque ad avere paura, altri ancora, e paurosamente in troppi, si orientano verso uno stile di vita che vede il prossimo e diverso come una minaccia costante. è per questo che JUMP ON! si prefigge di portare avanti un percorso che invece guarda al mondo come un’opportunità continua di scoprire, conoscere. E dopo aver scoperto e conosciuto incuriosirsi ancora di più.
Chi lavora per JUMP ON! lo sa. Non si finisce mai di crescere. è indispensabile avere un confronto tra di noi senza fermarsi al mero pensiero individuale. Tematiche e modalità vengono discusse insieme. Idee e giudizi personali vengono così mediati attraverso il dialogo per giungere a mettere in discussione il proprio pensiero, evolvendo la propria persona e modificandola nel suo rapporto col mondo. Sempre più spesso amici e giovani ci contattano. Sempre più spesso siamo noi a coinvolgere chi, lo sentiamo, ha qualcosa da dire. Ed è proprio questo che ci rende orgogliosi di ciò che, passo dopo passo, questo progetto sta diventando.

C’è un popolo di giovani, appartenenti al mondo soltanto, che grazie al suo sguardo può abbattere i muri invisibili, e non, che gli eventi stanno innalzando. JUMP ON! dà loro voce, da loro un nome. JUMP ON! è solo cose belle. E belle non significa per forza reali, non significa per forza sognanti. Significa cedere a un sorriso, scavare a fondo, appassionarsi e sentirsi parte.

Ma JUMP ON! adesso è soprattutto un sogno. Piccolo nelle misure, grande nel battito. La strada è indubbiamente lunga e siamo sicuri cambierà mille volte e mille volte sarà in salita. Lasciateci citare allora, come piace fare a noi, Roberto Vecchioni. Ve la dedichiamo. Ce la dedichiamo. La canticchiamo sotto voce ogni volta che non vogliamo cedere ai piedi sulla testa di un presente che vuole abbatterci. Continuando a farci sfuggire notti insonni capaci di farci sentire vivi, proseguiamo a progettare un ADESSO invece brillante e pieno di voglia di farci sentire. SALTA SU! e guarda quanto è bello il mondo se lo guardi da tutte le angolazioni che riesci a trovare!!

 

E ti diranno parole rosse come il sangue, nere come la notte; ma non è vero, ragazzo, che la ragione sta sempre col più forte io conosco poeti che spostano i fiumi con il pensiero, e naviganti infiniti che sanno parlare con il cielo.Chiudi gli occhi, ragazzo, e credi solo a quel che vedi dentro stringi i pugni, ragazzo, non lasciargliela vinta neanche un momento copri l’amore, ragazzo, ma non nasconderlo sotto il mantello a volte passa qualcuno, a volte c’è qualcuno che deve vederlo. Sogna, ragazzo sogna quando sale il vento nelle vie del cuore, quando un uomo vive per le sue parole o non vive più; sogna, ragazzo sogna, non lasciarlo solo contro questo mondo non lasciarlo andare sogna fino in fondo, fallo pure te.. Sogna, ragazzo sogna quando cade il vento ma non è finita quando muore un uomo per la stessa vita che sognavi tu Sogna, ragazzo sogna non cambiare un verso della tua canzone, non lasciare un treno fermo alla stazione, non fermarti tu… Lasciali dire che al mondo Quelli come te perderanno sempre perchè hai già vinto, lo giuro, e non ti possono fare più niente passa ogni tanto la mano su un viso di donna, passaci le dita nessun regno è più grande di questa piccola cosa che è la vita E la vita è così forte che attraversa i muri per farsi vedere la vita è così vera che sembra impossibile doverla lasciare la vita è così grande che quando sarai sul punto di morire, pianterai un ulivo, convinto ancora di vederlo fiorire Sogna, ragazzo sogna, quando lei si volta, quando lei non torna, quando il solo passo che fermava il cuore non lo senti più sogna, ragazzo, sogna, passeranno i giorni, passerà l’amore, passeran le notti, finirà il dolore, sarai sempre tu… Sogna, ragazzo sogna, piccolo ragazzo nella mia memoria, tante volte tanti dentro questa storia: non vi conto più; sogna, ragazzo, sogna, ti ho lasciato un foglio sulla scrivania, manca solo un verso a quella poesia, puoi finirla tu.   

IL TEAM

vdsdx

Annunci